Aquamantio diventa un libro

 

“Aquamantio. Simbolo d'eccellenza e identità biellese”

 
Sabato 10 dicembre alle ore 18.30 presso la sede di BI-BOx Art Space di Via Italia, 39 a Biella è stata presentata la monografia "Aquamantio. Simbolo d'eccellenza e identità biellese" relativa all'opera che l'artista Daniele Basso ha realizzato per il 100° Anniversario di MOSCA1916 e da questa donata alla Città di Biella.
 
A sei mesi dall'inaugurazione pubblica del monumento, il libro, edito da E20progetti, racconta attraverso varie immagini inedite e testi il processo di realizzazione dell'opera.
 
Aquamantio è un'opera estremamente complessa nella sua struttura: una scultura interamente realizzata in acciaio lucidato a mano, con 264 facce, di cui 216 a specchio e 48 verniciate in blu. Alta più di 3,50 metri compreso il basamento, dal peso complessivo di circa 3000 kg, ha richiesto circa nove mesi di progettazione di cui cinque di realizzazione. Il basamento, che funge anche da seduta, è realizzato con tre blocchi di pietra differenti: due in marmo bianco di Carrara, omaggio sia all'Arte della scultura che all'architettura della Biblioteca Civica che lo accoglie, e uno in Luserna locale, omaggio al territorio che rappresenta.
 
L'artista Daniele Basso durante la serata ha dichiarato: "E' stato per me un grande privilegio ricevere a Biella, città dove vivo, l'incarico di realizzare un'opera simbolo non solo della centenaria storia della famiglia Mosca, ma soprattutto perché AQUAMANTIO ripropone la centralità dell'arte nella costruzione dell'identità di una comunità e di un popolo: un simbolo ed un luogo in cui riconoscerci ed aggregarsi nella metafora delle eccellenze territoriali, vera sostanza del benessere".
 
Durante la serata è stata consegnata al Sindaco una copia dell‘edizione di 100 di una opera di Daniele Basso ispirata ad Aquamantio.
 
 
7821
 
 
7848
 
 
7881