In provincia di Alessandria, precisamente a Bergamasco, c’è una stalla dove i buoi diventano grandi, molto spesso Gran Premi. Un uomo dalla barba folta e dallo sguardo fiero li cura per anni come fossero figli: Gian Paolo Guastavigna.

Il bue piemontese è un animale maestoso che può raggiungere anche i 1500 kg. Il suo allevamento dura mediamente cinque anni durante i quali le cure sono giornaliere per assicurare un accrescimento costante e il pieno rispetto del benessere dell’animale.

L’alimentazione ha un ruolo fondamentale nell’allevamento di Sua Maestà il Bue Grasso. La dieta contempla fieno sempre a disposizione, tanta acqua e la “pietanza”: fiocchi e granella di cereali del Monferrato con l’aggiunta di qualche proteina naturale data dalle uova delle galline dell’aia.

Il rapporto di fiducia tra gli allevatori e MOSCA1916 è un punto fermo della nostra filiera qualitativa. Sono frequenti e costanti le visite di Giovanni e Alberto Mosca nelle stalle per condividere con gli allevatori lo stato degli animali.

Guastavigna è l’allevatore dei Gran Premi alle Fiere zootecniche più importanti del Piemonte come quelle di Moncalvo e Carrù. Nel 2020, con la Macelleria MOSCA1916 di Biella, ha vinto per il secondo anno consecutivo il Gran Premio alla Fiera di Sua Maestà il Bue Grasso a Moncalvo portando sul podio “Orso” (1320 kg).


ph credit: Stefano Ceretti